Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

SITO WEB DEDICATO AI PROFESSIONISTI

  • Home
  • BLOG
  • Le fioriture di primavera nei parchi italiani

Le fioriture di primavera nei parchi italiani

Le fioriture di primavera nei parchi italiani

La primavera è la stagione per eccellenza per ritrovare il contatto con la natura, quel momento dell’anno in cui si ricomincia a passare il tempo all’aperto e si può apprezzare appieno il rinnovarsi del paesaggio. E’ il momento perfetto per scoprire le aree verdi, i parchi pubblici e i giardini sparsi in Italia che proprio a primavera raggiungono il culmine della loro bellezza. E’ si, perché il momento di maggior splendore è diverso per ogni luogo, e dipende dalle piante (con periodi di fioritura differenti) che sono state scelte in fase progettuale.

Dal nord al sud Italia il nostro Paese abbonda di parchi e giardini mantenuti ed implementati con grande cura da professionisti del verde, architetti del paesaggio e giardinieri che ne assicurano la durata nel tempo. Il loro lavoro è basato sulla selezione delle piante, e passa anche dalla conoscenza dell'epoca di fioritura per creare paesaggi scenografici. Tra le specie maggiormente apprezzate ci sono:

Spazi verdi e parchi a primavera

Vicino a noi, in Toscana a Firenze, si trova lo stupendo Giardino dell’Iris vicinissimo al Piazzale Michelangelo (che ne è punto di accesso) il luogo più panoramico della città.

Il giardino è nato nel 1954 su progetto dell’architetto Zetti ed è visitato da botanici, specialisti, e d orticoltori di tutto il mondo che qui trovano una vera e propria riserva del genere Iris. La fioritura massima si ha tra la fine di aprile e il 20 maggio, merita organizzare una gita fuori porta!

Non troppo lontano, ad Alassio in Liguria, si trova la Villa della Pergola, un esempio piuttosto insolito di parco anglo-americano fatto costruire nell’ 800 da un generale inglese. E’ un giardino molto grande, di 22.000 metri quadri, colmo di una rigogliosa vegetazione mediterranea in armonia con piante esotiche e rare: 32 varietà di glicini, nonché la collezione unica in Europa con più di 350 varietà di Agapanthus: il parco è stato restaurato a cura dell’architetto paesaggista Paolo Pejrone, che ha creato anche una nuova collezione di piante in perfetto dialogo con quelle già esistenti.

Spostandoci più a nord, la regione Veneto ospita luoghi come il Parco Sigurtà e Villa Pisani Bolognesi Scalabrin, dotati di straordinarie attrazioni naturalistiche.

Il Parco Sigurtà si sviluppa per 60 ettari lungo il fiume Mincio, a Valeggio in provincia di Verona e tra le tante specie ospita i tulipani che qui raggiungono quasi il milione di esemplari e costituiscono la già importante fioritura non solo italiana, ,a anche sud europea.

Spiccano inoltre il famoso viale delle rose, lo stupendo labirinto e gli innumerevoli specchi d’acqua sparsi in tutto il parco.



La Villa Pisani Bolognesi Scalabrin, vicino a Padova, si trova in una zona pianeggiante immensa e fertile, e fiore all’occhiello  è il suo un meraviglioso giardino “all’italiana” e un grande parco dove abbondano centinaia di alberi secolari, siepi di bosso e sculture.

Ancora più a nord si trovano i Giardini Botanici di Villa Taranto e il Castello di Pralomo, entrambi in Piemonte.

I primi sono conosciuti in tutto in mondo per la loro bellezza e ricchezza floreale voluta dal suo ideatore, un capitano inglese che ne ha improntato lo stile. Passeggiando si trovano il labirinto delle dahlie, che dall’estate all’autunno ci incanto con oltre 1700 piante in fioritura, la serra con piante tropicali, il giardino verticale, la zona dedicata al Cornus florida rubra e alla Davidia Involucrata che tra aprile e maggio presenta rami completamente ricoperti da fiori.

Il Castello di Pramolo è vicino a Torino e all’esterno vi è un parco all’inglese dedicato ai tulipani ed ai narcisi, in innumerevoli specie.

Spingendosi verso il Trentino-Alto Adige, a  Merano si trovano i I Giardini di Castel Trauttmansdorff che si estendono in modo dogradante su una superficie di 12 ettari ed ospitano paesaggi esotici e mediterranei, con fioriture di piante provenienti da tutto il mondo: tulipani, narcisi, azalee, orchidee, camelie e rododendri sono alcune delle specie che qui trovano dimora e che raggiungono il massimo splendore proprio a primavera.

E’ sufficiente quindi scegliere una meta e scoprire quanto di meglio gli architetti del paesaggio, i paesaggisti e i collezionisti botanici ci hanno donato, selezionando meravigliose specie.

Nella nostra azienda disponiamo di una grandissima quantità di specie botaniche perfette per la messa a dimora in parchi e giardini pubblici e privati. Per maggiori informazioni potete richiedere il nostro catalogo o contattarci cliccando qui.

 

 

piante, primavera, verde pubblico, fornitura piante