Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Sito web dedicato ai Professionisti 

  • Home
  • BLOG
  • Parchi urbani: Hyde Park a Londra

Parchi urbani: Hyde Park a Londra

Londra…la città più entusiasmante, multietnica, viva, colma di abitanti e turisti e dove il tempo scorre velocissimo. Londra è questo, ma è anche tanto altro; è quel luogo in cui la vita frenetica trova attimi e spazi di refrigerio e rigenerazione nei suoi polmoni verdi, disseminati per tutta la città: i suoi parchi.

Tra tutti il più famoso, frequentato ed amato è senza dubbio  Hyde Park, situato proprio nel centro cittadino, e frequentato da una moltitudine di persone ogni giorno, che qui passeggiano, riposano, svolgono attività sportive e soprattutto assaporano del tempo a contatto con la natura, imbattendosi in scoiattoli, lepri e piccoli animaletti e godendo della freschezza e dei profumi che solo gli alberi e i fiori sanno donare.

Molte sono le specie botaniche che si possono riconoscere: dalla Tilia x Europea disseminata lungo i viali del parco e la cui corteccia un tempo veniva usata per la produzione di stuoie e corde, alla quercia rossa Quercus Rubra, dalla Betula Pendula (venerata dalle tribù pagane in quanto avente poteri purificatori) all’Acer Saccharinum, famoso per la linfa che può essere usata per fare lo sciroppo d’acero (anche se in realtà il clima inglese non consente una buona produzione di zucchero, ed è quindi piantato soprattutto per gli straordinari colori dalle tonalità rossastre, che le foglie raggiungono in autunno. Anche il Fagus Silvatica Pendula i cui esemplari nel parco sono conosciuti come “alberi capovolti” perché i suoi rami scendono dalla corona e sembrano radici.

Fu Enrico VIII ad occupare il castello di Hyde e le tenute circostanti appartenuti ai canonici di Westmister, dopo l’abolizione dei monasteri nel 1536. Il parco fu adibito a riserva di caccia e già nel 1637 Carlo I lo fece aprire al pubblico.

Nel settecento fu costruito il lago artificiale che domina il parco, Il Serpentine che ospitò anche una rappresentazione della famosa battaglia di Trafalgar nel 1814. Sempre nell’ottocento nacque il famosissimo Speaker’s corner in relazione alla libertà di espressione stabilità dal Parks Regulamentation Act, e vi ebbero luogo i più importanti eventi legati alla Grande Esposizione Universale del 1851 (prima di una lunga serie in tutta Europa) nel Crystal Palace, purtroppo distrutto in un incendio.

Durante la seconda guerra mondiale il parco fu anche usato come terreno agricolo per il sostentamento della popolazione tramite la coltivazione di patate.

Nel tempo hanno trovato spazio luoghi particolari come la zona giardini all’italiana o la fontana in pietra in memoria della principessa Diana, o il giardino delle rose.

Il parco è delimitato da alcune architetture molto suggestive: dalla Grand Entrance composta da una schiera di colonne ioniche e 3 tre ingressi e le grandi cancellate in ferro e bronzo, agli archi di Wellington Arch e Marble Arch.

Luogo per eccellenza degli eventi londinesi, qui si sono esibiti e si esibiscono tuttora i maggiori artisti mondiali della musica: dai Queen, ai Rolling Stones, a Bob Geldof, Sir  Paul MacCartney, fino ai Pink Floyd, Madonna e Bruce Springsteen.

A Natale inoltre si tiene al Peter Pan Cup, una gara di nuoto molto particolare che si svolge il giorno di Natale nel Lago Serpentine, e dove i partecipanti nuotano nella freddissima acqua inglese! 

 

pistoia, vivaio, toscana, Innocenti & Mangoni Piante, parchi urbani, vivaio pistoia, hyde park, tilia x europea, quercus rubra, betula pendula, acer saccharinum, fagus silvatica pendula