Sito web dedicato ai Professionisti 

  • Home
  • BLOG
  • Parchi Urbani: Central Park a New York
central-park-pov.jpg

Parchi Urbani: Central Park a New York

Verde, verde e ancora verde….tanto da non riuscire a credere di trovarsi in una delle metropoli più grandi del mondo. Eppure quello che vi colpirà passeggiando per Central Park è proprio la distesa di verde di questo immenso parco situato nel cuore pulsante di New York, Manatthan. Progettato da Frederick Law Olmsted e da Calvert Vaux nel 1856, con un’estensione di 340 ettari, Central Park rappresenta uno dei parchi urbani più grandi degli Stati Uniti e anche uno dei primi esempi al mondo di parco interamente realizzato dall’uomo e perfettamente integrato con il tessuto cittadino. Amato dai newyorkesi e non solo, conosciuto in tutto il mondo e set cinematografico per eccellenza al cui interno sono state girata centinaia di scene di film e di serie televisive, Central Park è un esempio virtuoso di come natura e mattone possano integrarsi. 

Fra le tante tipologie di piante presenti all’interno del parco vi è la quercia rossa (Quercus rubra). La particolarità del parco è che al suo interno tale pianta cresce in maniera più veloce e rigogliosa che altrove. Ciò può sembrar strano ma il fatto è stato dimostrato da uno studio della Cornell University che ha documentato come le querce rosse di Central Park crescano ben otto volte più velocemente rispetto a quelle che vivono in campagna. Non solo: tali alberi avrebbero anche una chioma più folta e un numero di foglie maggiore. Questo fatto è legato, secondo lo studio, al maggior calore sviluppato e trattenuto dall’ambiente urbano.

Oltre alla quercia rossa, all’interno del parco si trovano moltissimi alberi che meritano di esser citati per la loro bellezza e per le loro caratteristiche. Dagli alberi di Ginkgo biloba, che raggiungono altezze incredibili in alcune zone del parco, allo storace americano (Liquidambar Styraciflua), con la classica foglia allungata a forma di stella, che in autunno dà vita a spettacolari cascate di colore rosso.

All’interno del parco poi, oltre alle tantissime specie vegetali, si trovano laghetti artificiali, piste di pattinaggio, campi attrezzati per divertirsi e praticare sport, sentieri.  La sua unicità però sono forse le decine di monumenti, teatri e siti in cui si praticano le più svariate attività. Ecco qui di seguito un elenco di luoghi immancabili per chi, visitando a New York, vorrà passeggiare all’interno del suo celebre parco. Strawberry Fields Memorial: è il grande mosaico dedicato a John Lennon, realizzato in Campania da un gruppo di mosaicisti artigiani che lo hanno donato alla Città di New York a nome del Comune di Napoli. Swedish Cottage Marionette Theatre: situato all’interno di una casetta di legno, il teatro delle marionette propone da anni spettacoli portati in scena dai più grandi burattinai del mondo. Rat Rock e Cat Rock: sitratta di due enormi massi situati sul lato sud del parco e utilizzati dagli amanti dell’arrampicata per praticare climbing. Zoo: all’interno del parco è presente anche uno zoo dove è possibile trovare diversi animali: Otaria della California, Pigoscelide antartico, Boa smeraldino, Pinguino Papua, Grizzly, Edredone, Pinguino reale, Dendrobate, Panda rosso, Leopardo delle nevi, Macaco del Giappone, Pulcinella dai ciuffi, Gura di Vittoria. Statue e Fontane: tutto il parco è disseminato di statue di personaggi famosi, appartenenti alla storia o al mondo della letteratura, e di fontane pittoresche. Fra le più celebri ci sono le statue di Alice nel Paese delle Meraviglie, Simon Bolivar, Cristoforo Colombo, William Shakespeare e la fontana “The Angel of the Waters”. Cleopatra's Needle: si tratta di un obelisco donato agli USA dall'Egitto per il contributo dato alla costruzione del Canale di Suez. Great Lawn: si tratta di una grande distesa verde al cui interno sono stati realizzati otto campi da softball, altri da basket e un percorso di ponti tra platani. Qui spesso si tengono concerti gratuiti ed esibizioni della New York Philharmonic e della Metropolitan Opera.

ACCETTO I TERMINI E LE CONDIZIONI IN MERITO ALLA POLICY SUI COOKIE